Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘_Citazioni’ Category

Ogni avvenimento è parte di una specie di rebus: raccontando la vita nella giusta maniera la soluzione a questo ci verrà svelata. Sono io, narratore mediocre, che non riesco a dare un senso alle parti della mia vita, non riesco a esporle in maniera che il messaggio divino connaturato all’esistenza di qualsiasi essere vivente compaia, si faccia chiaro.

Questa sensazione, la sensazione che ci fosse qualcosa da scoprire e rivelare, in alcuni periodi è stata fortissima, abbacinante, totalizzante: una specie di estasi profetica continua attraversava le giornate, se anche il senso mi sfuggiva una profonda fede in qualcosa di sconosciuto continuava a dirmi che alla fine, arrivata al giorno ultimo della mia vita, mi sarei voltata indietro e avrei guardato al tutto con estrema chiarezza, capace di unire i punti salienti della mia vita come se fossero astri di costellazioni.

Marta Zura-Puntaroni, Grande Era Onirica

Read Full Post »

Sempre per la serie Una citazione al giorno. Da un articolo su doppiozero meravigliosamente intitolato Per vivere in un’altra lingua non serve il permesso di soggiorno. La foto e il disordine sono di fine ottobre 2016, Sherbrooke.


Read Full Post »

…un libro in cui le ombre ingombrano e cumulano, ridestano anche i venti. E le bottiglie

stanno nere sulla tovaglia, nel disordine del pranzo finito

         –

[sempre Buzzati, Il deserto dei tartari]

Read Full Post »

Quando riesci a dare in sei parole la colpa alle montagne di esistere.

Dell’italia mi manca letteratura. Prima ancora della pizza, quando torno voglio un libro.

[E quel coso malamente fotocopiato è Dino Buzzati, “Il deserto dei tartari”]

Read Full Post »

image

Questa nuova citazione della serie la dovrei mettere sull’altro blog, e probabilmente lo farò, ed è sempre tratta dall’intervista a Simenon sul suo modo di scrivere. C’entrano gli odori, e con gli odori c’entrano le case:

(altro…)

Read Full Post »

“Dall’ombra accumulata ai piedi delle mura sorse allora un uomo…”

La mia lingua che fa accumulare le ombre come se potessero rotolare, come se fosse una collezione, o cataste di roba da sistemare domani (finché il sole, già sorto, resta dietro le montagne)
(dove “le ombre ingombrano le rientranze, impedendo di distinguere bene”)

Sto leggendo Dino Buzzati, Il deserto dei tartari

Read Full Post »

Nuova citazione della serie.

Ogni tot mi chiedo chi sono e, non sapendo rispondere, almeno se sto andando nella direzione giusta per scoprirlo; oppure, ovviamente, se scoprirlo è davvero importante.

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: