Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Italo Calvino’

Librerie Indipendenti Genova

La mia città natale (Bra) contava quando ero adolescente tre o quattro librerie in centro. Una aveva la commessa severa e non ci andavo volentieri. Una era gestita da suore e ci andavo solo per i libri di scuola. La terza era (altro…)

Read Full Post »

E vado a riprendere in mano Le città invisibili, capitolo 5. Ci trovo:

“crescere in leggerezza” <– infiniti che diventano buoni propositi

crescere in leggerezza


 

Italo Calvino aveva l’abitudine di tenere sempre in tasca un foglietto piegato in quattro parti. Ogni volta che sentiva il bisogno di annotare un pensiero, una riflessione o un’idea utilizzava un quarto di quel foglietto: quando esso era zeppo di parole e non vi era più alcuno spazio lo riponeva in una cartella, e passava ad un altro.

In questo modo, per sua stessa ammissione, sono nate anno dopo anno Le città invisibili, una serie di descrizioni brevissime di città tutte inventate che si susseguono una dietro l’altra come fotografie in un album; l’autore le ha immaginate a gruppi, ogni gruppo legato da un elemento comune – la memoria, il desiderio, i segni, gli occhi, gli scambi… – e poi le ha sparpagliate e alternate tra di loro, come fossero fili di colori diversi che si intrecciano senza confondersi. Il racconto avviene attraverso…

View original post 707 altre parole

Read Full Post »

Metropolitana verso lo stage di traduzione-brevetti presso InnovaLANG, mattino presto.

Il thè non ha ancora fatto completamente effetto. (altro…)

Read Full Post »

Giro per bancarelle e librerie fatto!

Sul mio divano, in questo momento:

 

pasolini_calvino

Read Full Post »

Oggi il valore che voglio raccomandare è proprio questo: in un’epoca in cui altri media velocissimi e di estesissimo raggio trionfano, e rischiano d’appiattire ogni comunicazione in una crosta uniforme e omogenea, la funzione della letteratura è la comunicazione tra ciò che è diverso in quanto è diverso, non ottundendone bensì esaltandone la differenza, secondo la vocazione propria del linguaggio scritto.

Lo scriveva Italo Calvino in Rapidità, una delle sue Lezioni americane.

Lo leggo oggi in Lettura, memoria e potere di Hassan Bogdan Pautàs, sul sito dedicato alla Twitteratura, mentre penso a quando tra pochissimi giorni (altro…)

Read Full Post »

Giusto ieri, a lezione di Redazione testi per il mio master di Localizzazione presso TuttoEuropa, si parlava di utilizzare i metodi dell’OuLiPo (Ouvroir de Littérature Potentielle, “officina di letteratura potenziale”) quando cerchiamo la parola giusta per la traduzione di un eventuale testo di marketing. Non ci viene in mente nulla? (altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: